Sarà questo il tema scelto per l'anno pastorale che si apre a settembre. esso è legato al secondo tema proposto da Papa Francesco a tutte le chiese d'Italia e fatto nostro nel cammino sinodale della Chiesa Fiorentina. Il tema del dono ci chiama alla gratuità e al relativo disinteresse: donare cioè senza chiedere nulla in cambio. Amare gratis! Come ha fatto Gesù e come Egli ha chiesto alla sua Chiesa e quindi a tutti noi suoi discepoli. Questo tema lo approfondiremo in una giornata di incontro, di convivialità, ma anche di riflessione e preghiera, domenica 30 c.m. dopo la S. Messa, fino alle 16.00 e rappresenterà la ripresa delle attività parrocchisli con un forte momento comunitario.

In un mondo dove tutto ha un prezzo e, addirittura ci siamo inventati la "Banca ore", come cristiani, vogliamo credere che c'è ancora spazio per la gratuità e per il dono disinteressato. Se, come dice l'antico adagio popolare: il tempo è denaro, allora voglio provare a far un grande investimento: donare un po' di tempo. A me stesso, alla mia famiglia, alla mia comunità perchè migliorando le nostre relazioni, con esse, possiamo migliorare noi stessi. Nessuno è così povero da non poter donare qualcosa, ha detto un giorno Papa Benedetto XVI. Egli era eco di un'altra bella frase di un altro grande papa, Sal Leone Magno, che affermava: <<Sulla bilancia della giustizia divina non si pesa la quantità dei doni, bensì il peso dei cuori>>. Nessun gesto di bontà è privo di senso davanti a Dio, nessuna misericordia resta senza frutto (Sermo de jejunio dec. mens., 90,3).

La Vergine Maria, esempio perfetto di chi offre tutto se stesso in dono confidando in Dio, disse questa fede all'Angelo nel suo <<Eccomi>> e accolse la volontà del Signore. Maria Santissima aiuti ciscuno di noi, in questo Anno della gratuità e del dono disinteressato ad offrire con gioia il nostro tempo prezioso, e quindi, migliore a Dio e al prossimo.

Don Giancarlo, parroco